Per iniziare il discorso sul gioco d’azzardo utilizzerò una definizione provvisoria del fenomeno. Il gioco d’azzardo è una sottocategoria del gioco d’alea, ovvero quella tipologia di giochi la cui attrazione consiste nell’indovinare (o nel venire a conoscenza di) un evento futuro o delle modalità in cui questo evento accadrà. Nella sua versione più semplice il gioco d’alea per eccellenza è sfogliare i petali della margherita, azione che si compie per il solo gusto di vedere cosa dirà questa azione a chi lo compie. Di conseguenza il gioco d’alea ha la caratteristica che può essere giocato dal giocatore anche solo con se stesso, per il solo gusto di indovinare, con il piacere derivante dal gusto di aver indovinato il futuro o di aver compreso come si sta verificando un avvenimento del presente.